Nord e Sud di Elizabeth Gaskell

Copertina-di-Nord-e-Sud-Jo-March-2011Il libro è un esempio mirabile di tutto quello che un buon classico del XIX secolo dovrebbe racchiudere. Nord e Sud narra le vicissitudini di Margaret Hale, anima candida e fanciulla integerrima che, di colpo, si ritrova sradicata dalla propria terra e costretta a seguire i genitori nel Nord, nella caotica e rumorosa Milton. La bellezza di questo romanzo sta tutta nelle descrizioni prolisse, nei dialoghi e nell’atmosfera che trasuda dalle pagine. Al lettore sembrerà di sentire i profumi dei ricevimenti, gli odori dei salotti, il rumore delle fabbriche e il brusio di malcontento degli operai. I temi affrontati sono molteplici, primo fra tutti, e lo testimonia anche il titolo scelto dall’editore, è la differenza tra classi di appartenenza.

L’ambientazione è quella della rivoluzione industriale e racconta l’ostico rapporto tra uomini e donne, tra padroni e operai, colorandolo dell’inesperto e ingenuo punto di vista di Margaret. La Gaskell lo fa con maestria, sviscerando ogni più piccola sfumatura e raccontando al lettore di scioperi, tafferugli, rimostranze e risse, senza mai appesantire la lettura. Ci rendiamo conto, leggendo, di quanto il mondo del lavoro nel XIX secolo si discostasse dal nostro, di quanto padroni e operai fossero agli antipodi, senza possibilità di replica, e di come i sindacati di allora fossero distanti da quelli di oggi.

La scrittura della Gaskell conquista, frequenti le similitudini biografiche con l’autrice: il suo amore per la natura, per il Sud, l’avversione per il Nord e le sue fabbriche. La Gaskell ci offre lo spunto per analizzare una società divisa in due e lo facciamo attraverso l’animo immacolato di Margaret. Con lei, scopriamo la corruzione dilagante dei nuovi tempi pur senza condannarli. Con lei ricerchiamo una via di uscita, un comune denominatore per unire queste due scissioni: il vecchio e il nuovo, il passato e il futuro, il padrone e l’operaio.

Margaret matura con lo scorrere del tempo e si avvia al giusto compromesso, all’esatta congiunzione tra Nord e Sud. La storia d’amore tra Margaret e Thorton è particolarmente intensa e vibrante, il lettore si ritrova a fare il tifo per il padrone ricco e senza scrupoli, soffre e si stizza per i frequenti ostacoli ed equivoci tra i due, Si è totalmente assorbiti dalla storia e ciò che più colpisce è la totale assenza di contatto fisico. I sentimenti e le emozioni dei due protagonisti sono palpabili, pur senza ricorrere a sfioramenti, baci e altre effusioni, e proprio qui sta la forza di Nord e Sud.

Un libro da scoprire e assaporare!

“Tutti gli altri posti che ho visitato in Inghilterra hanno un aspetto così severo e cupo. Helstone è come il villaggio di una poesia. Una poesia di Tennyson.”

Questa voce è stata pubblicata in Collane, Fabula, Recensioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.