“Nightcrawler. Lo sciacallo” Quali sono i confini dell’informazione?

nightcrawlerLo smilzo e caparbio Lou è in cerca di una professione che gli dia il massimo successo, col minimo sforzo: se lo ripete tutte le mattine, mentre si guarda allo specchio del bagno del suo appartamento. Una notte, mentre sta commettendo uno dei suoi piccoli furti, assiste a un incidente stradale e osserva il lavoro di un operatore che riprende tutto con la sua telecamera e fornisce le immagini al notiziario del mattino. Colpito dalle potenzialità di quell’insolito mestiere, Lou acquista una telecamera e una radio sintonizzata sulle frequenze della polizia e inizia a intercettarne le comunicazioni e a recarsi sui luoghi delle rapine e dei delitti per riprendere le scene del crimine e vendere i servizi a caro prezzo ai vari Network televisivi, facendo spietata concorrenza agli altri operatori. Le sue immagini crude e sempre in prima linea sono le più richieste, tanto che Lou può perfino permettersi di assumere un dipendente non troppo portato per il mestiere e stringe una burrascosa relazione con Nina, la responsabile del notiziario di un’importante emittente televisiva. Ma fino a che punto sarà disposto a spingersi Lou pur di fare affari sul dolore e sulla brutalità altrui? Qual è il confine tra informazione e manipolazione? È proprio quando sembra che tutto stia per precipitare che lo sciacallo inizia ad annusare la preda ferita e aspetta il momento di agire correndo meno rischi possibile…

Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni, Spettacolo | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Charlotte versus Jane. Lotta tra titani?

jane_austen_bookspine_03

Continua a leggere

Pubblicato in Campus, Collane | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

L’equinozio d’autunno di Jane Austen

Equinozio d'autunno.Romina Angelici17 settembre 1805. Jane Austen e la sorella Cassandra partono per Worthing. È la stessa Jane a raccontare il suo incontro con i Parker, i Denham e con Miss Charlotte Heywood, simpaticamente rinominata “Miss Guance-rosa”. La trentenne Jane si trova così ad approfondire la conoscenza di Mr. Sidney Parker, che, oltre a costituire un’inaspettata svolta in un soggiorno che rischiava di essere troppo monotono, si rivela un gentiluomo affascinante e divertente. I segni dell’interesse di lui sono chiari ma Jane teme che Sidney non sia del tutto libero, perché già legato a un’altra…
Equinozio d’autunno apre la serie “I diari segreti di Jane Austen” e racconta della nascita del romanzo Sanditon, rimasto incompiuto.

Continua a leggere

Pubblicato in Collane, Fabula, Recensioni | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Al caffè degli esistenzialisti

esistenzialisti-light-1-674x1024È possibile esporre in modo semplice le principali teorie dei filosofi esistenzialisti, inquadrando i protagonisti di quella corrente di pensiero e le loro opere all’interno della storia novecentesca?
Evidentemente sì, perché è proprio ciò che riesce a fare Sarah Bakewell nel libro Al caffè degli esistenzialisti. Libertà, essere e cocktail (traduzione di Michele Zurlo, Fazi editore, Roma 2016).
In oltre 400 pagine, dense ma scorrevoli, l’autrice offre un quadro vivido dell’esistenzialismo attraverso la vita e le principali opere dei suoi protagonisti: dal sodalizio affettivo e intellettuale fra Jean-Paul Sartre e Simone de Beauvoir all’affascinante personalità di Maurice Merleau-Ponty, fino all’esistenzialista cristiano Gabriel Marcel e al premio Nobel Albert Camus.
I maggiori artefici di quel movimento culturale sono così raccontati attraverso vicende e aneddoti che aiutano a capire lo sviluppo del loro percorso intellettuale e l’influenza che hanno esercitato sulla filosofia e sulla letteratura del ventesimo secolo.

Continua a leggere

Pubblicato in Campus, Collane, Recensioni | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Siamo tutte un po’ Laura!

desiderio lieve_CataldiLaura ama leggere e perdersi nelle storie. Scrive racconti nei quali lascia scivolare persone reali che incontra nella sua vita quotidiana e delle quali non sa nulla. Questo equilibrio perfetto inizia però a incrinarsi quando il suo mondo di fantasia si mescola con quello reale. Infatti, pur essendo innamorata del suo ragazzo, scopre di essere incredibilmente attratta da un suo collega di facoltà, che le ha ispirato il personaggio più intrigante dei suoi racconti. Tra realtà e finzione letteraria, Laura sarà costretta a interrogarsi sulla natura del proprio desiderio e sulla linea sottile che divide il personaggio dalla persona che l’ha ispirato.

Continua a leggere

Pubblicato in Collane, Lunatica, Recensioni | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Gesù e le donne secondo Enzo Bianchi

Gesù-e-le-donneEinaudi ha appena pubblicato Gesù e le donne di Enzo Bianchi. Si tratta di un saggio breve ma intenso che nella sua semplicità e infinita chiarezza  ci aiuta a comprendere il  rapporto di Gesù con le donne che facevano parte del suo entourage, quelle che sono state aiutate da lui e infine coloro che pur non conoscendolo, sono state di fondamentale apporto per la diffusione del Vangelo. Un testo a mio avviso decisivo, che pone nuove prospettive e ci impone una riflessione profonda sul ruolo delle donne nella vita e nelle opere del Cristo.

Continua a leggere

Pubblicato in Campus, Collane, News, Recensioni | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Unite dallo stesso destino: Jane Austen e Anne Brontë

bruno-ganz-e-isabelle-adjani-in-nosferatu-principe-della-notte-115783Quando nella prefazione di Marisa Sestito al romanzo Agnes Grey, pubblicato nel 1989ho letto che una parte della critica ha stabilito una certa somiglianza tra Anne Brontë e Jane Austen, sono rimasta a tutta prima, incredula. Non mi venivano forniti altri elementi se non un generico riferimento alla stessa “sostanziale onestà nel raccontare”. Ma temo che questa caratteristica individuata sia riduttiva per entrambe e possa comunque fornire lo spunto per azzardare paragoni più o meno fondati o anche solo “impressionistici” che però in questo frangente vorrei lasciare ai più esperti.

Continua a leggere

Pubblicato in Collane, Fabula, Overlooked | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Buon compleanno, Jane!

jane austen readingJane Austen, nata il 16 dicembre 1775 a Steventon, nell’Hampshire, già all’età di 12-13 anni (ma è molto probabile anche anteriormente) inizia a scrivere i primi componimenti: raccolti in tre quaderni cui viene dato il titolo di Juvenilia (Volum The First, The Second, The Third), sono principalmente parodie del genere di romanzo allora in voga: quel romanzo sentimentale fatto di amori contrastati, genitori ostili, atmosfere cupe, destino avverso, che tanto dovevano sembrare eccessivi alla sua viva intelligenza  e alla serenità familiare di cui godeva.

Continua a leggere

Pubblicato in Collane, Fabula, News, Overlooked | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

“Christmas in Paris” di Viola Spring. Un imperdibile Pink Books in anteprima

IMG_2516Sarà il cocktail che ha appena bevuto, o le turbolenze che stanno facendo traballare tutto l’abitacolo, ma Charlotte Blake, una giovane illustratrice di libri per bambini, la cui carriera è stata stroncata da un critico nient’affatto obiettivo, si sente parecchio confusa. Il volo che, da New York, la sta portando a Parigi per passare il Natale con la zia Georgie, la quale ha appena rilevato una piccola libreria a Montmartre, si sta rivelando più difficile del previsto. E come si permette quell’invadente, ma affascinante vicino di posto di prendersi tanta confidenza, dichiarandole che quella di fare una sorpresa a Pierre, il fidanzato che non vede da mesi, non si è rivelerà un’idea così brillante? Charlotte è davvero indispettita, soprattutto perché lo sconosciuto ha detto che il suo nome gli suona stranamente familiare…

Continua a leggere

Pubblicato in Collane, Lunatica | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

“Terra ferma” di Matilde Asensi. Il romanzo storico secondo l’autrice spagnola

matildeCatilina Solìs è una giovane assennata e coraggiosa che, dopo essere rimasta orfana e unica discendente di una ricca famiglia ormai in decadenza nella Spagna del Cinquecento, viene fatta imbarcare per le Americhe per raggiungere il suo novello sposo, un uomo ritardato e deforme che le è stato fatto sposare per procura solo per garantire ai suoi nuovi parenti una stirpe sana. Durante la traversata del Mar dei Caraibi, tuttavia, la nave in cui si trova Catilina viene assaltata dai pirati inglesi e la giovane, travestitasi da uomo, riesce a salvarsi miracolosamente, approdando su un’isola deserta. Dopo molti giorni di solitudine, certa che il suo destino sia ormai segnato, Catilina viene messa in salvo dal Capitano Esteban che guida una ricca fregata e si rende conto immediatamente che, sotto alle vesti maschili che la nascondono, si cela una fanciulla. Esteban, che conosce sia la famiglia di origine di Catilina, sia il suo sposo, per sottrarla a un futuro difficile, le propone di mantenere il travestimento e di presentarsi come il suo figlio illegittimo sotto il nome di Martin Navares, per conquistarsi la propria indipendenza. È così che Catilina, costretta a rinunciare alla propria femminilità, assume una nuova identità che l’accompagnerà per molto tempo, un’avventura dopo l’altra.

Continua a leggere

Pubblicato in Alibi, Collane, Fabula, Recensioni, Recensori | Contrassegnato , , | Lascia un commento